Il giornalista cibernetico

Computational and robot journalism made in Italy

Launching The Long Good Read | Newspaper Club —

The Long Good Read, prodromo dell’esperimento del Guardian #Open001 negli Stati Uniti: un giornale di carta a tiratura limitata destinato al coffee shop del giornale (il Guardian gestisce un coffee shop!), assemblato e impaginato da un algoritmo che sceglie e filtra automaticamente le news pubblicate sul sito del giornale.

È tutto sperimentale e il bello è che l’algoritmo è potuto nascere dalla mente di Dan Catt perché il sito del Guardian mette a disposizione delle API per interrogare dall’esterno il database delle notizie. Prima un piccolo software in casa, poi un sito completo, ma subito dopo un accordo per stampare su carta il robot giornale. Quando le buone idee (supportate dall’openness) pagano.

Launching The Long Good Read | Newspaper Club.

Alessio Cimarelli

Sono giornalista free-lance e sviluppatore web. Dopo la lau­rea in fisica all’Università Sapienza di Roma, ho con­se­guito il master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste e ho comin­ciato a girare l’Italia, tra gior­na­li­, uffici stampa e ricerca pura. Sono co-fondatore di dataninja.it e datamediahub.it e attualmente collaboro con varie testate ita­liane (L'Espresso, Secolo XIX, Wired) e alcune agen­zie edi­to­riali in ambito di svi­luppo web e data jour­na­lism. Sono mem­bro della comu­nità Spaghetti Open Data e ormai scrivo quasi più in java­script e python che in ita­liano o inglese.
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Categorised as: Segnalazioni



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *